fbpx

Complaint Report

Please explain why this publication should not be displayed on our website.
Ok, message sent.
Message not sent.

Categories

Regions

0

International Rescue Programme

Prima Posizione
34 Views Report

Seguici sui Social Network

Contact

INTERNATIONAL RESCUE PROGRAMME “International Rescue Programme” è un progetto pilota che prevede il coinvolgimento di personale sanitario del SSN in attività di sala operatoria all’interno degli ospedali ucraini di Leopoli e Kyiv che, oltre ad essere centri di riferimento per i trapianti d’organo, accolgono un elevato numero di feriti, tra cui militari, donne e bambini.

Al progetto aderisce anche la Provincia Autonoma di Bolzano che, attraverso la propria Azienda Sanitaria, si è resa disponibile all’invio di materiale sanitario destinato agli ospedali e ai medici impegnati sul fronte di guerra. Collaborano al progetto il dott. Ugo Poletti (Odessa Journal), Kyiv Post, Herr Christian Ferdinand (tv di Stato austriaca ORF).

L’ospedale First Medical Union di Leopoli ospita anche il progetto riabilitativo di bio-protesi donominato “Unbroken”; tale progetto è promosso dalla First Lady ucraina e da V.I.P. americani e prevede inoltre la messa in funzione di sale operatorie specializzate ad ospitare equipe internazionali.

Riferendoci a quanto recentemente dichiarato dal Ministro della Salute Prof. Orazio Schillacci in data 03/08/2023 (vedasi atto ministeriale) dove l’Italia si impegna alla cooperazione in ambito sanitario con l’Ucraina, e al D.L. del 21 marzo 2022 art. 34 dove si fa riferimento all’asseverazione dei titoli professionali dei medici e deisanitari ucrainisulterritorio nazionale italiano, proponiamo:

1. Un interscambio culturale con i colleghi di Kyiv e Leopoli con l’opzione di shadowing programmes/affiancamento attivo nelle attività intensive di sala operatoria all’interno degli ospedali dell’ULSS 3 Serenissima, AOPD, Area Ospedaliera Integrata di Verona. I medici specialisti italiani afferenti alle varie branche chirurgiche e di anestesia/rianimazione nei rispettivi ospedali si sono già resi disponibili ad iniziare tale programma formativo.

2. Invio di materiale sanitario verso gli ospedali del fronte: la Provincia Autonoma di Bolzano, per mezzo della propria Azienda Sanitaria, e la Croce Bianca di Bolzano si sono già impegnate ad inviare presidi medico chirurgici e apparecchiature elettro-medicali verso i principali ospedali del fronte.

3. Per conferire valore giuridico all’iniziativa “International Rescue Programme” si ritiene opportuno, previa verifica della compatibilità con il pubblico impiego nell’ambito del SSN, di costituire una ONG al fine di operare senza fini di lucro nel contesto di emergenze sanitarie internazionali.

Si ritiene che tale programma sia perfettamente in linea con gli orientamenti delle istituzioni italiane ed europee che sono rivolte a promuovere una ricostruzione e integrazione dell’Ucraina in previsione di un futuro ingresso nell’Unione Europea.

Reviews And Comments